Free Call +39 0835 337 942
Close

IL PINOCCHIO CHE C’È IN ME di Olimpia Fuina Orioli

20.00

Il Pinocchio che c’è in me

autrice: Olimpia Fuina Orioli

formato 17 x 24cm

ISBN 9788885564497

© Magister Srl, gennaio 2022

Copertina, acquerello di Manuela Patruno

pagine 364

Questa storia immortale e universale rappresenta l’identità collettiva. Ci rimanda al Pinocchio che è dentro ciascuno di noi. Lo stile è ruscellante e avvincente. Il lessico, pur nella sua semplicità, presenta una complessità ragguardevole di sentimenti e di significati espliciti e impliciti, in un intreccio virtuoso o vizioso di eventi, costellato di metafore sui vizi e sulle virtù degli esseri umani di sempre. Intreccio che accomuna tempi e sogni del genere umano, dal vagito al rantolo. Questo testo ci aiuta a riflettere su temi intramontabili: il desiderio ossessivo e possessivo d’essere genitore a qualunque costo, la diatriba fra  mente e cuore, fra fantasia e realtà, fra bugie e verità, fra abbandoni e ritrovamenti, fra istinto e ragione, fra ricchezza e povertà, fra trasgressioni e liceità, fra virtù e viltà, fra egoismi e altruismi, fra piacere e dovere, fra la debolezza innocente e la crudeltà prevalente.

È una storia che motiva la voglia di cambiamento. Cattura l’animo di chi legge. Innamora alla forza solidale. Ispira tenerezza e irritazione. Coinvolge, commuove e avvince, inquieta e rasserena, pone domande, stana cuori e menti da un letargo perenne, incitando implicitamente a valorizzare l’errore.

Segnando la vittoria della speranza perseverante, fa scoprire la coscienza dell’incarnato sogno di eterna felicità dell’uomo che si realizza ed espande, unicamente, innamorandosi dell’Amore.

45 disponibili

Descrizione

Il Pinocchio che c’è in me

autrice: Olimpia Fuina Orioli

formato 17 x 24cm

ISBN 9788885564497

Edizioni Magister, gennaio 2022

Copertina, acquerello di Manuela Patruno

pagine 364

Questa storia immortale e universale rappresenta l’identità collettiva. Ci rimanda al Pinocchio che è dentro ciascuno di noi. Lo stile è ruscellante e avvincente. Il lessico, pur nella sua semplicità, presenta una complessità ragguardevole di sentimenti e di significati espliciti e impliciti, in un intreccio virtuoso o vizioso di eventi, costellato di metafore sui vizi e sulle virtù degli esseri umani di sempre. Intreccio che accomuna tempi e sogni del genere umano, dal vagito al rantolo. Questo testo ci aiuta a riflettere su temi intramontabili: il desiderio ossessivo e possessivo d’essere genitore a qualunque costo, la diatriba fra  mente e cuore, fra fantasia e realtà, fra bugie e verità, fra abbandoni e ritrovamenti, fra istinto e ragione, fra ricchezza e povertà, fra trasgressioni e liceità, fra virtù e viltà, fra egoismi e altruismi, fra piacere e dovere, fra la debolezza innocente e la crudeltà prevalente.

È una storia che motiva la voglia di cambiamento. Cattura l’animo di chi legge. Innamora alla forza solidale. Ispira tenerezza e irritazione. Coinvolge, commuove e avvince, inquieta e rasserena, pone domande, stana cuori e menti da un letargo perenne, incitando implicitamente a valorizzare l’errore.

Segnando la vittoria della speranza perseverante, fa scoprire la coscienza dell’incarnato sogno di eterna felicità dell’uomo che si realizza ed espande, unicamente, innamorandosi dell’Amore.

Olimpia Fuina Orioli, nata a Bernalda (Matera) 19-02-41. Insegnante. Da sempre impegnata sul piano sociale a difesa dei diritti umani. Più volte premiata in Italia e anche all’estero (all’Università di Varsavia e a Praga) per il suo impegno profuso nelle scuole con i giovani, dopo aver sperimentato il trionfo della vita sulla morte, della Speranza sulla disperazione, scoprendo, con l’eternità dell’Amore materno, la sua sublime universalità.

INDICE

Introduzione; Un pezzo di legno; Geppetto e il legno; Nasce pinocchio; Pinocchio e il grillo parlante; L’uovo e il pulcino; Piedi carbonizzati; Geppetto rinuncia alla colazione; Piedi, giubba e abbecedario; Teatro dei burattini; Sipario di allegria e disperazione; Mangiafuoco e Arlecchino; Il gatto e la volpe; Osteria del gambero rosso; Gli assassini; Il ricatto e la quercia; La fata turchina; Naso lungo; Monete d’oro; Derubato e imprigionato; Incontro con il serpente; Rubare per fame; La libertà; Mare in tempesta; Pinocchio ritrova la fata; Divenire bambino; Il pescecane; Rissa e gendarmi; Pinocchio pescato; Alidoro salva Pinocchio; Il paese dei balocchi; Il ciuco; Orecchi d’asino; Pinocchio in vendita; Preda di mare; Riabbraccio con Geppetto; Pinocchio, figlio modello; Conclusioni; Bibliografia.

Informazioni aggiuntive

Peso 0.695 kg
Dimensioni 17 × 2.2 × 24 cm

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “IL PINOCCHIO CHE C’È IN ME di Olimpia Fuina Orioli”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe interessare…