Carrello

0 item - 0,00

Dettagli

Tra santi e mandarini ci sta pure uno zebù di Angelomauro Calza

13,00

“Tra santi e mandarini ci sta pure uno zebù”
Autore: Angelomauro Calza
Edizioni Magister, dicembre 2019
isbn 9788885564237
Collana “LucanaMente” diretta da Paolo Frescura
Pagine 132; formato 15x21cm; rilegatura cucita filorefe.

Ma cosa c’entra un mandarino con questo libro? E cosa
c’entrano con questo libro la sedia elettrica e il kung-fu? E l’autista di
Lucky Luciano, uno scudetto dell’Inter, la Casa Rosada, le vecchie 20.000
lire, gli Oscar… Cosa c’entrano gli Oscar del cinema, il vaudeville,
Broadway, Bugs Bunny, Wilcoyote e le canzoni del Festival di Napoli? E i
Santi? Ehhhh… quante domande! Ogni cosa a suo tempo! Si potrebbe
rispondere con altre domande, anticipando qualcosa: Australia, Cina,
Argentina, New Jersey e California cos’hanno da spartire con la Basilicata?
…Tanto. Tanti. Buoni e cattivi. Questo è un testo accessibile a tutti, scritto
per tramandare fatti, storie di persone e personaggi del ‘900 utilizzando il
linguaggio semplice del parlare comune senza distinzione alcuna: tutti
importanti perché ciascuno attore a modo suo, per quel che ha potuto,
del tempo e del luogo che ha vissuto. E la Basilicata e i suoi paesi
diventano il legame e il pretesto per parlare di loro rendendoli – come
meritano – personaggi di tutti, storie di sempre, dintorni del mondo. Guai
a perderne memoria! E allora anche la Fiat 124 bianca di Arturo, smesso
di stare al servizio dei contrabbandieri di sigarette napoletani che non ci
sono più, si trasforma nel mezzo di trasporto idealmente utilizzato per
viaggiare dalla piazza a Sant’Uopo, dalla storia al racconto, dal passato al
presente. “Evvabbè – dirà qualcuno – ma allora le risposte a tutti gli
interrogativi quali sono? E lo zebù? Perché lo zebù”?
Lo scoprirete solo leggendo.

84 disponibili

COD: 9788885564237 Categorie: , Tag: , ,

Descrizione

“Tra santi e mandarini ci sta pure uno zebù”
Autore: Angelomauro Calza
Edizioni Magister, dicembre 2019
isbn 9788885564237
Collana “LucanaMente” diretta da Paolo Frescura
Pagine 132; formato 15x21cm; rilegatura cucita filorefe.

Ma cosa c’entra un mandarino con questo libro? E cosa
c’entrano con questo libro la sedia elettrica e il kung-fu? E l’autista di
Lucky Luciano, uno scudetto dell’Inter, la Casa Rosada, le vecchie 20.000
lire, gli Oscar… Cosa c’entrano gli Oscar del cinema, il vaudeville,
Broadway, Bugs Bunny, Wilcoyote e le canzoni del Festival di Napoli? E i
Santi? Ehhhh… quante domande! Ogni cosa a suo tempo! Si potrebbe
rispondere con altre domande, anticipando qualcosa: Australia, Cina,
Argentina, New Jersey e California cos’hanno da spartire con la Basilicata?
…Tanto. Tanti. Buoni e cattivi. Questo è un testo accessibile a tutti, scritto
per tramandare fatti, storie di persone e personaggi del ‘900 utilizzando il
linguaggio semplice del parlare comune senza distinzione alcuna: tutti
importanti perché ciascuno attore a modo suo, per quel che ha potuto,
del tempo e del luogo che ha vissuto. E la Basilicata e i suoi paesi
diventano il legame e il pretesto per parlare di loro rendendoli – come
meritano – personaggi di tutti, storie di sempre, dintorni del mondo. Guai
a perderne memoria! E allora anche la Fiat 124 bianca di Arturo, smesso
di stare al servizio dei contrabbandieri di sigarette napoletani che non ci
sono più, si trasforma nel mezzo di trasporto idealmente utilizzato per
viaggiare dalla piazza a Sant’Uopo, dalla storia al racconto, dal passato al
presente. “Evvabbè – dirà qualcuno – ma allora le risposte a tutti gli
interrogativi quali sono? E lo zebù? Perché lo zebù”?
Lo scoprirete solo leggendo.

Biografia autore:
Appassionato di cucina, sposato con Giovanna, padre di Carlo e Luisa: Angelomauro
Calza nasce a Chiaromonte, in provincia di Potenza il 2 marzo 1959. Si trasferisce
bambino ad Ercolano, dove vive fino al 1982, quando arriva a Potenza. Inizia
l’attività giornalistica a 15 anni, con Radio Hercules City. Ha poi avuto esperienze
radiotelevisive ed ha scritto per Epolis, Cronache di Napoli, Roma, Il Denaro, Noi, La
Nuova, La Gazzetta del Mezzogiorno, Il Roma-Cronache Lucane. Per oltre 10 anni
cura la rubrica L’incalzante per Radio Alfa. Fonda, nel 1998, il freepress Dintorni. Nel
2000 pubblica Io, uno come voi, su Giovanni Passannante, ripreso nel 2007 quando
scrive il soggetto del film Morte al re, viva Umberto. Nello stesso anno scrive e dirige
lo spettacolo multimediale Il raggio di sole più lungo, rappresentato nell’antro delle
Grotte di Pertosa (SA). Nel settembre 2012 va in rete su Facebook un’altra sua
creatura: il TiGiUro, primo notiziario satirico lucano in assoluto, e primo TG ad
essere fruibile solo su Facebook. E’ del 2014 il suo cortometraggio “Iammeià”. Nel
2015 e 2016 cura la rubrica satirica Presi nella rete tutti i martedì a Buongiorno
Regione Basilicata. Nel 2018 fonda con il figlio Carlo il giornale online Angeloma.it di
cui è Direttore.

Informazioni aggiuntive

Peso 0.320 kg
Dimensioni 21 × 15 × 1.3 cm

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Tra santi e mandarini ci sta pure uno zebù di Angelomauro Calza”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare…