Carrello

0 item - 0,00

Dettagli

Il richiamo dei magici cuccù di Marietta Russo

Il richiamo dei magici cuccù di Marietta Russo

Author:

10,00

Attraversi testi e straordinarie fotografie, è una trattazione erudita e fornita di vasta bibliografia sulle origini del fischietto che vede la luce nel Paleolitico, passa attraverso le ceramiche neolitiche di Serra d’Alto, si evolve nei “tintinnabula” greco-romani zoomorfi, rappresentanti spesso il gallo, che sono stati ritrovati nelle tombe dei bambini. Sono così giunti sino a noi e sono stati rilanciati tra il ’40 e ’50 del secolo scorso facendo il loro ingresso presso la chiesa rupestre materana “Cristo la Gravinella” nel periodo di Quaresima, nelle tradizionali scampagnate del lunedì in Albis prima a Piccianello e poi nella zona dei Cappuccini, nei festeggiamenti del mese mariano presso il santuario della Madonna di Picciano (dove i cuccù materani concorrevano con gli identici cola-cola di Gravina di Puglia) e sono, infine, stati riportati alla quotidianità dal flusso turistico che si è sviluppato a Matera in questi ultimi anni.L’autrice spiega nel suo “Finchè il gallo canta” che il significato del cuccù è fortemente legato a quello del gallo, che annuncia il dileguarsi delle tenebre e il nuovo giorno nell’omerica “Aurora dalle dita di rosa”. Prefazione di Nicola D’Imperio

700 disponibili

Descrizione

Il richiamo dei magici cuccù
Autrice: Marietta Russo
Pubblicato da: Edizioni Magister a settembre 2019
ISBN: 9788885564213
Prefazione di Nicola D’Imperio
Fotografie di: Claudio Bernardi e Cristina Garzone

Attraversi testi e straordinarie fotografie, è una trattazione erudita e fornita di vasta bibliografia sulle origini del fischietto che vede la luce nel Paleolitico, passa attraverso le ceramiche neolitiche di Serra d’Alto, si evolve nei “tintinnabula” greco-romani zoomorfi, rappresentanti spesso il gallo, che sono stati ritrovati nelle tombe dei bambini. Sono così giunti sino a noi e sono stati rilanciati tra il ’40 e ’50 del secolo scorso facendo il loro ingresso presso la chiesa rupestre materana “Cristo la Gravinella” nel periodo di Quaresima, nelle tradizionali scampagnate del lunedì in Albis prima a Piccianello e poi nella zona dei Cappuccini, nei festeggiamenti del mese mariano presso il santuario della Madonna di Picciano (dove i cuccù materani concorrevano con gli identici cola-cola di Gravina di Puglia) e sono, infine, stati riportati alla quotidianità dal flusso turistico che si è sviluppato a Matera in questi ultimi anni.L’autrice spiega nel suo “Finchè il gallo canta” che il significato del cuccù è fortemente legato a quello del gallo, che annuncia il dileguarsi delle tenebre e il nuovo giorno nell’omerica “Aurora dalle dita di rosa”.

Informazioni aggiuntive

Peso 0.26 kg
Dimensioni 21 × 15 × 1 cm

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Il richiamo dei magici cuccù di Marietta Russo”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare…