Carrello

0 item - 0,00

Dettagli

Comparazione storiografica sulle origini cristiane. Autore: Daniele Giacoia

Author:
(1 recensione del cliente)

13,80

Il teologo Daniele Giacoia ripercorre le tappe della nascita, sviluppo e diffusione del Cristianesimo partendo dall'esistenza storica della persona di Gesù con la presa in esame di aspetti dottrinali ed episodi osservati da punti di vista diversi: studiosi cattolici, protestanti, ortodossi e laici. Nella disamina del contesto storico e dell''ambiente social-religioso in cui il Cristianesimo è nato e sviluppato, l''autore, che ha compiuto un attento e meticoloso lavoro di ricerca su questo tema, si è chiesto le ragioni del dissidio tra Giudaismo e Cristianesimo analizzando le circostanze che l''hanno determinata. Si è giunti alla conclusione che, le cause di questo dissidio è ascrivibile sia a questioni dottrinali, sia al modo di intendere la natura e la funzione della Chiesa nei rapporti con l''Impero Romano. Da un punto di vista cristiano, sulla base delle affermazioni di Gesù “Date a Cesare quel che è di Cesare ed a Dio quello che è di Dio”, è nato e si è sviluppato il nuovo concetto di società, distinta in Stato Laico e religioso che era completamente estranea alla cultura ebraica. Per quanto riguarda il Cristianesimo, per alcuni la storia di questo movimento è redatta sotto l'aspetto religioso, il cui filo conduttore è rappresentato dalla missione provvidenziale della Chiesa attraverso i secoli. Altri seguono l''orientamento mitico che mette in discussione se Gesù Cristo sia esistito o no, creando non poche perplessità per i credenti, e se i fatti che lo riguardano siano stati tramandati fino ai nostri giorni. Altri ancora indagano la tendenza critica, che pone in prevalenza, anche se non esclusivamente, l''obiettivo di studiare la genesi e lo sviluppo delle credenze, dei dogmi, e la religione in se. I materialisti considerano il Cristianesimo una sovrastruttura e concentrano il loro interesse critico sull'elemento strutturale ossia sulla base economica, sociale e politica sulle quali è sorto e si è sviluppato. Oltre ad affrontare le diverse tesi sul Cristianesimo, vengono esposti punti di vista diversi, cattolico, protestante, ortodosso su chiesa, battesimo, eucarestia, primato di Pietro e la sua permanenza a Roma, anche quest''ultima opinabile sulla base del pensiero antitetico a quello cattolico. Infine è stato presa in esame la riflessione teologica ed il pensiero di sintesi uscito fuori dal dialogo ecumenico, nell''ultimo decennio, sul tema del primato del Papa che risulta essere un ostacolo all’unificazione tra i cristiani. In conclusione, si tratta di un libro interessante ricco di documenti, come si evince dalle pagine, che dimostra il suo infaticabile lavoro nell'affrontare un tema ancora attuale dove si confrontano molte tesi, ponendo al lettore attento e interessato alle tematiche trattate, un prezioso strumento di conoscenza che finora nessuno aveva vergato con tanta maestria. Amare è una scelta consapevole, guidata e nutrita dalla vita spirituale. E'' questo il motto, il motivo che ha spinto l''autore a intraprendere il tortuoso cammino della rilettura comparata della storia cristiana delle origini. La storiografia, quale prodotto umano, è condizionata inevitabilmente dall’interpetrazione delle fonti, dalla strutturazione della storia e da scelte e decisioni personali, che evidenziano la problematica del soggetto, esigenza e necessità di una storiografia oggettiva. Sulle origini cristiane si hanno numerose notizie, tante informazioni, ma la possibilità di considerare questi dati unitariamente è ancora remota per le difficoltà di circoscrivere e identificare in maniera oggettiva i fatti risalenti al primo secolo. Sono stati molti coloro che hanno indagato sulla natura e sui riferimenti storici del suo fondatore, Gesù Cristo, su questo uomo-Dio.

1000 disponibili

Descrizione

Il teologo Daniele Giacoia ripercorre le tappe della nascita, sviluppo e diffusione del Cristianesimo partendo dall’esistenza storica della persona di Gesù con la presa in esame di aspetti dottrinali ed episodi osservati da punti di vista diversi: studiosi cattolici, protestanti, ortodossi e laici. Nella disamina del contesto storico e dell”ambiente social-religioso in cui il Cristianesimo è nato e sviluppato, l”autore, che ha compiuto un attento e meticoloso lavoro di ricerca su questo tema, si è chiesto le ragioni del dissidio tra Giudaismo e Cristianesimo analizzando le circostanze che l”hanno determinata. Si è giunti alla conclusione che, le cause di questo dissidio è ascrivibile sia a questioni dottrinali, sia al modo di intendere la natura e la funzione della Chiesa nei rapporti con l”Impero Romano. Da un punto di vista cristiano, sulla base delle affermazioni di Gesù “Date a Cesare quel che è di Cesare ed a Dio quello che è di Dio”, è nato e si è sviluppato il nuovo concetto di società, distinta in Stato Laico e religioso che era completamente estranea alla cultura ebraica. Per quanto riguarda il Cristianesimo, per alcuni la storia di questo movimento è redatta sotto l’aspetto religioso, il cui filo conduttore è rappresentato dalla missione provvidenziale della Chiesa attraverso i secoli. Altri seguono l”orientamento mitico che mette in discussione se Gesù Cristo sia esistito o no, creando non poche perplessità per i credenti, e se i fatti che lo riguardano siano stati tramandati fino ai nostri giorni. Altri ancora indagano la tendenza critica, che pone in prevalenza, anche se non esclusivamente, l”obiettivo di studiare la genesi e lo sviluppo delle credenze, dei dogmi, e la religione in se. I materialisti considerano il Cristianesimo una sovrastruttura e concentrano il loro interesse critico sull’elemento strutturale ossia sulla base economica, sociale e politica sulle quali è sorto e si è sviluppato. Oltre ad affrontare le diverse tesi sul Cristianesimo, vengono esposti punti di vista diversi, cattolico, protestante, ortodosso su chiesa, battesimo, eucarestia, primato di Pietro e la sua permanenza a Roma, anche quest”ultima opinabile sulla base del pensiero antitetico a quello cattolico. Infine è stato presa in esame la riflessione teologica ed il pensiero di sintesi uscito fuori dal dialogo ecumenico, nell”ultimo decennio, sul tema del primato del Papa che risulta essere un ostacolo all’unificazione tra i cristiani. In conclusione, si tratta di un libro interessante ricco di documenti, come si evince dalle pagine, che dimostra il suo infaticabile lavoro nell’affrontare un tema ancora attuale dove si confrontano molte tesi, ponendo al lettore attento e interessato alle tematiche trattate, un prezioso strumento di conoscenza che finora nessuno aveva vergato con tanta maestria. Amare è una scelta consapevole, guidata e nutrita dalla vita spirituale. E” questo il motto, il motivo che ha spinto l”autore a intraprendere il tortuoso cammino della rilettura comparata della storia cristiana delle origini. La storiografia, quale prodotto umano, è condizionata inevitabilmente dall’interpetrazione delle fonti, dalla strutturazione della storia e da scelte e decisioni personali, che evidenziano la problematica del soggetto, esigenza e necessità di una storiografia oggettiva. Sulle origini cristiane si hanno numerose notizie, tante informazioni, ma la possibilità di considerare questi dati unitariamente è ancora remota per le difficoltà di circoscrivere e identificare in maniera oggettiva i fatti risalenti al primo secolo. Sono stati molti coloro che hanno indagato sulla natura e sui riferimenti storici del suo fondatore, Gesù Cristo, su questo uomo-Dio.

DANIELE GIACOIA, è nato e vive a Matera. Dal 1979 al 1983 ha frequentato la facoltà di medicina a Bari, dal 1981 al 1984 la facoltà di scienze infermieristiche e nel 1985 quella di ostetricia a Matera. Nel 1978 e nel 1980 ha frequentato un corso biblico presso l’Istituto Biblico Italiano a Roma. Dal 1986 al 1996 è stato pastore evangelico della Chiesa Cristiana Evangelica A.D.I. di Matera.Nel 1991 ha conseguito il Magistero in Scienze Religiose, nel 1999 si è perfezionato in Bioetica alla Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Bari. Nel 2000 ha ottenuto, all’Istituto di teologia Ecumenica-Patristica “S.Nicola” in Bari, la Licenza in Teologia Ecumenica-Patristica, Greca-Bizantina. Nello stesso Istituto nel 2004 ha conseguito il Dottorato in Teologia Ecumenica-Patristica, Greca-Bizantina. Ha pubblicato oltre al presente lavoro, i seguenti testi: – Le origini cristiane nella rilettura di alcuni autori del XX secolo, edizioni Magister, Matera, 2004; – Oggi cristiani, Edizioni Magister, Matera 2010. In corso di pubblicazione – La vita nella morte

1 recensione per Comparazione storiografica sulle origini cristiane. Autore: Daniele Giacoia

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare…